Giorgetti scarica la colpa su Conte: "Vuole una rottura traumatica"

Secondo il sottosegretario Conte avrebbe dovuto obbedire all'ordine di Salvini e dimettersi...

Giancarlo Giorgetti, vicesegretario della Lega e Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio, oggi è andato a Medesimo, in provincia di Sondrio, a ritirare un premio e, suo malgrado, ha dovuto rispondere alle domande dei giornalisti.

Lui che è sempre così insofferente davanti ai reporter ha parlato con i colleghi del Tgr e ha detto, a proposito delle elezioni anticipate da fare il più presto possibile:

"Non è ne Salvini ne il Pd ne il M5S, ma è semplicemente il buon senso e siccome non c'è più un governo, quanto prima o se ne fa un'altro o si fanno le elezioni. A noi sembra naturale e scontato andare a nuove elezioni"

E ha aggiunto:

"Bisogna prendere atto della situazione e dare la palla al presidente della Repubblica"

Giorgetti però, nonostante la crisi sia stata chiaramente innescata da Matteo Salvini e la mozione di sfiducia della Lega nei confronti di Conte abbia una motivazione semplicemente ridicola, prova a scaricare proprio sul Presidente del Consiglio la responsabilità di una "rottura traumatica", infatti ha detto:

"Mi sembra di aver capito che Conte non si voglia dimettere, ma voglia andare a una conta in aula e questa è una rottura traumatica. A questo punto una separazione consensuale era la cosa più ragionevole"

Quindi, sostanzialmente, nella logica leghista sempre a caccia della botte piena e la moglie ubriaca, Conte avrebbe dovuto obbedire alla richiesta (o all'ordine) di Matteo Salvini di dimettersi...

Giorgetti vuole scaricare la colpa su Conte

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO