Open Arms, evacuati a Lampedusa tre migranti malati. Nave Viking salva altre 81 persone


Tre persone, tra i 20 e i 32 anni, sono state evacuate oggi dalla Open Arms. Dopo dieci giorni in mare si tratta dei primi migranti a bordo della nave che hanno potuto toccare terra. Per loro è stata disposta l'evacuazione medica urgente a Lampedusa.

I migranti malati sono saliti su una motovedetta della Guardia costiera per essere sottoposti alle necessarie cure. Probabilmente per due di loro si tratta di casi di tubercolosi e polmonite mentre una donna di 28 anni ha un sospetto tumore al cervello.

In un tweet Open Arms chiede: "Se fossero europei li trattereste così? Sarebbe necessario richiedere un'evacuazione medica dopo 10 giorni in mezzo al mare? Resistiamo, per loro e per le nostre democrazie. I diritti o sono di tutti o non sono di nessuno. #megliomultatichecomplici"

Con le tre persone evacuate sono scesi a terra anche i componenti delle rispettive famiglie. La procura di Agrigento, a seguito dell’evacuazione, ha aperto un’inchiesta che ipotizza il reato di favoreggiamento dell'immigrazione clandestina.

Resta un punto interrogativo sulla sorte degli altri 150 migranti a bordo della Open Arms, la nave della Ong Proactiva, battente bandiera spagnola, respinta da Malta e che non ha avuto avuto nessuna risposta alla sua richiesta di attraccare in un porto sicuro nemmeno dall’Italia.

Intanto in un tweet Medici Senza Frontiere informa che nella loro terza missione in tre giorni gli equipaggi di MSF e Sos Mediterranee hanno messo in salvo "81 persone da un gommone in pericolo". Il salvataggio è avvenuto in acque internazionali al largo della Libia. A bordo della nave Ocean Viking ora ci sono in tutto 251 migranti, in cerca di un porto sicuro.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO