La bufala di Libero e Il Giornale su Carola Rackete: eseguì ordini del governo tedesco

La fake news è stata diffusa anche da Giorgia Meloni e Diego Fusaro.

La bufala su Carola Rackete

Nei giorni scorsi Libero ha attributo a Carola Rackete il virgolettato: "Fu la Germania a ordinarmi di sbarcare a Lampedusa". Il Giornale ha rilanciato: "Il governo tedesco mi ordinò di portare i migranti in Italia". In realtà si tratta di una traduzione dal tedesco assolutamente falsa. Infatti, durante una intervista con una tv tedesca, la Zdf, la capitana della Sea Watch ha spiegato di non aver mai parlato direttamente con le autorità tedesche, solo la Ong aveva avuto delle comunicazioni con il Ministero degli Esteri e il Ministero dell'Interno della Germania, i quali avevano negato lo sbarco dentro i loro porti.

Rackete ha detto che le autorità tedesche non hanno proposto alcuna soluzione, solo alcune città, in particolare Rottenburg, si offrivano di accogliere i migranti, ma non era possibile proprio perché c'era il divieto da parte del ministro dell'Interno, proprio come avviene in Italia quando i sindaci danno la disponibilità agli sbarchi, ma Salvini li nega. In realtà Rackete nelle sue interviste è stata spesso molto critica verso le autorità tedesche.

Il Giornale e Libero hanno tradotto le sue parole a proprio piacimento, per scatenare l'odio dei loro follower e la fake news è stata condivisa anche da Giorgia Meloni e dall'opinionista Diego Fusaro, che sono stati invitati a rettificare dagli utenti di Twitter.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO