Senato, la svista di Casellati: chiama più volte Salvini "Presidente" - VIDEO

Curioso errore della Presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati, che oggi durante e dopo l'intervento in aula del Ministro dell'Interno Matteo Salvini si è rivolto a lui più volte con l'appellativo di "presidente" ed ha reiterato l'errore anche quando dai banchi del Partito Democratico le è stato fatto notare che ad oggi Matteo Salvini non è presidente di nulla.

Matteo Salvini è tante cose: Ministro dell'interno, Segretario federale della Lega Nord, Senatore della Repubblica Italiana e Vicepresidente del Consiglio dei ministri. Ma non è ancora Presidente, anche se qualcuno vorrebbe che lo fosse. La svista di Casellati è stata anche trascritta nel resoconto stenografico della seduta odierna al Senato:

MARCUCCI (PD). Domando di parlare.
CASELLATI. Presidente Marcucci, ha chiesto di parlare. Devo dire che lei sfora sempre e il tempo con lei non l'ho mai considerato. (Proteste dei senatori Bellanova, Malpezzi e Verducci). L'intervento del presidente Salvini è stato nei termini, tant'è che lampeggiava il microfono. D'accordo?
COMINCINI (PD). Non è ancora Presidente!
MARCUCCI (PD). Non è così Presidente.
CASELLATI. Lei lo sa bene, perché ogni volta si confronta con il nostro orologio. (Vive, reiterate proteste della senatrice Bellanova). Quindi sono tranquilla di aver rispettato i tempi e non mi piace questa polemica pretestuosa. Prego, parli.
BELLANOVA (PD). Lei è inadeguata, Presidente!
SALVINI (L-SP-PSd'Az). Domando nuovamente di parlare, signor Presidente: volevo solo chiudere, se gli amici del Partito Democratico permettono.
CASELLATI. Scusi, non avevo capito. Ne ha facoltà. (Vivissime proteste dei senatori Bellanova e Faraone).
MARCUCCI (PD). Mi aveva dato la parola, signor Presidente!
CASELLATI. La do sempre a tutti. Presidente Salvini, la invito a concludere, per cortesia. Avevo ritenuto che avesse concluso. (Reiterate proteste del Gruppo PD). Se ritengo di aggiungere del tempo, lo faccio e lo faccio con tutti sistematicamente, compreso il vostro Gruppo: smettetela. La volta scorsa avete parlato 15 minuti e non vi ho interrotto.
VALENTE (PD). Salvini, sei un buffone!
CASELLATI. Lo trovo intollerabile.
SALVINI (L-SP-PSd'Az). Signor Presidente, da una senatrice il «buffone» è tollerabile: non me la prendo, ci mancherebbe altro.

Casellati si rivolge anche al senatore Andrea Marcucci con l'appellativo di presidente, ma in questo caso nessun errore: Marcucci è il capogruppo del PD al Senato e anche in Italia non è insolito riferirsi ad un capogruppo come presidente.

Quella della Presidente del Senato è stata certamente una svista dettata dal caos originatosi in aula in quel momento, ma fa comunque sorridere che a rivolgersi a Salvini in quel modo sia stato qualcuno in arrivo da Forza Italia, pronta ad unirsi alla Lega nel governo di centrodestra che vorrebbe proprio Matteo Salvini nel ruolo di Presidente del Consiglio.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO