Salvini contestato a La Spezia: "Assassino, nessun migrante ha rubato 49 milioni"

salvini contestazione la spezia

Matteo Salvini è stato accolto a La Spezia da circa 300 contestatori. Cori, fischietti, striscioni e palloncini contro il ministro dell’Interno che ha deciso di staccare la spina al governo Conte. Molti manifestanti sono scesi in strada con indosso giubbotti di salvataggio ed hanno urlato un po’ di tutto al vicepremier: "Buffone", "Fascisti", "Ladri", ma anche "assassino!". Non è mancato il canto di “Bella ciao” e diversi cartelli: uno recitava "Nessun migrante ha rubato 49 milioni", mentre su un altro si poteva leggere "Open Arms: fateli scendere". Inoltre, è stato fatto volare uno striscione con la citazione di Jurij Gagarin: "Da quassù la terra è bellissima, senza frontiere senza confini".

Salvini: "Esperienza di governo straordinaria"

Durante il suo comizio, Salvini ha snocciolato i grandi successi ottenuti dal governo Conte (perché ha deciso di farlo cadere allora?) ed ha attaccato nuovamente il possibile “governo istituzionale” che Renzi ha auspicato in questi giorni sulla base di un’intesa tra Partito Democratico e Movimento 5 Stelle.

"Saranno giornate importanti e delicate - ha dichiarato Salvini dal palco di La Spezia - , noi racconteremo ora per ora cosa faremo e faremo di tutto per sventare un governo truffa Pd-M5s. Ragioniamo, pensiamo al futuro e non al passato. Devo dire che è stata un'esperienza di Governo straordinaria, penso che i numeri che abbiamo portato a casa dimostrano quanto abbiamo fatto".

Rivolgendosi ai contestatori, invece, il leader della Lega ha sottolineato:

"Quella gente ci dà dei fascisti. Ma io chiedo di far votare 60 milioni di italiani. A meno che non c'è qualcuno, tipo Matteo Renzi, che ha paura di andare a votare perché non lo votano nemmeno i parenti. Gli elettori sono i nostri datori di lavoro: se uno ha paura di chiedere giudizio al suo datore di lavoro - insiste - è perché non ha fatto un c...".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO