Calenda: Governo PD-M5S? Regalo a Salvini, moderati nelle braccia del Centrodestra


L’ex ministro dello Sviluppo economico Carlo Calenda torna a tuonare contro l’ipotesi di un governo istituzionale o di scopo proposto da Matteo Renzi. Un’idea quella dell’ex premier che ha spaccato il Pd, con l’ala renziana appoggiata da dirigenti del calibro di Martina e Franceschini ma avversata dal segretario Nicola Zingaretti, da Gentiloni e appunto da Calenda.

Il timore è che un governicchio - così lo ha definito Zingaretti - porterebbe nuova acqua al mulino di Matteo Salvini. Calenda, in risposta a un utente su Twitter, spiega che: "L'errore di prospettiva è quello di credere di poter arginare Salvini senza affrontarlo. La mia opinione è che lo faremo crescere dando vita ad un governo Frankenstein di breve durata. Poi nessuno ha la sfera di cristallo. Ovviamente".

L'ipotesi di un governo che veda seduti sugli stessi banchi esponenti Pd e 5 Stelle non è concepibile per Calenda: "Che vada o non vada il governo da oggi tutti gli elettori italiani sono convinti che il Pd e i 5S sono destinati ad allearsi. Nessuno crederà più a una diversa prospettiva. Questo fatto porterà l'elettorato moderato nelle braccia del centrodestra". Secondo Renzi invece andare al voto subito, in autunno, porterebbe il paese in recessione.

Carlo Calenda contro Matteo Salvini

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO