Open Arms, Sindaco Lampedusa: "Aiuto in mare non può essere negato" | 6 paesi Ue pronti ad accogliere

Sulla vicenda della Open Arms, la nave della ong spagnola ancora al largo di Lampedusa con circa 140 migranti a bordo, interviene il sindaco dell'isola, Totò Martello: "L'aiuto non può essere negato a nessuno. In mare esistono dei codici, quello dei pescatori, cioè salvare le vite umane: prima può succedere agli altri poi può succedere anche a te". Tra ieri e stanotte dalla nave sono state evacuate d’urgenza dodici persone, a causa di condizioni fisiche o psicologiche critiche.

In merito allo sbarco negato dal Viminale a tutti i passeggeri della Open Arms, in mare da ormai 16 giorni, lo scontro istituzionale si è portato ai massimi livelli nelle ultime ore con il ministro dell’Interno Matteo Salvini che dopo aver travisato le parole del premier Giuseppe Conte sulla tutela dei minori a bordo è stato richiamato da quest’ultimo a una maggiore correttezza. Il presidente del Consiglio con una lunga lettera su Facebook ha parlato dell'ennesimo esempio di sleale collaborazione da parte del vicepremier leghista.

Intanto si apprende che sei Paesi dell'Unione europea hanno dato la loro disponibilità ad accogliere i 147 migranti salvati dalla Open Arms. Lo ha annunciato una portavoce della Commissione Ue. A farsi carico dell’accoglienza saranno Francia, Spagna, Germania, Lussemburgo, Portogallo e Romania. La stessa portavoce ha ringraziato i governi di questi paesi per la cooperazione.

Ong Open Arms denuncia Italia e Libia

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO