Crisi di governo, Calenda (PD): "Elezioni subito o fondo un altro partito"

Carlo Calenda risponde a Renzi su polemica Minniti-Gentiloni

Carlo Calenda sta prendendo sempre più le distanze dal Partito Democratico e le voci di una possibile alleanza col Movimento 5 Stelle non fanno che marcare ancora di più quella separazione, al punto da spingere Calenda ad annunciare di essere pronto a fondare un proprio partito nel caso in cui quell'alleanza dovesse andare in porto.

Intervistato oggi da Il Foglio, Calenda ha ribadito che per lui l'unica opzione per uscire da questa crisi di governo è andare subito al voto:

Con i grillini il Pd è finito. Elezioni subito o farò un altro partito.

Via Twitter, in queste ore, ha rincarato la cose:

Se la classe dirigente dell’opposizione ritiene di non poter vincere le elezioni si dimette, non fa un governo con gli avversari antidemocratici che fino a ieri ha combattuto. Punto. Altrimenti non è politica ma autoconservazione.

E, ancora:

Qualsiasi Governo dopo le elezioni ha il tempo di disinnescare le clausole IVA. Tutte le forze politiche hanno promesso che disinnescheranno le clausole IVA. Il come è politico non istituzionale. Questa è una scusa che non regge per fare il Governo con i 5S.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO