Open Arms: "Miserabile chi usa 107 esseri umani per propaganda razzista". Trenta: "Mai più con Salvini"


La ministra della Difesa Elisabetta Trenta parla del caso Open Arms e di Matteo Salvini in una intervista a La Stampa. La nave della Ong spagnola, da 17 giorni in mare, si trova sempre davanti a Lampedusa perché il ministro dell’Interno non autorizza lo sbarco dei 107 migranti rimasti a bordo.

Ieri dopo il secondo appello del premier Giuseppe Conte a far scendere a terra i minori, Salvini ha acconsentito per spirito di "leale collaborazione" salvo poi parlare di "minorenni immaginari" a bordo.

Intanto in un tweet la Ong denuncia: "Giorno 17. Miserabile. Miserabile è chi utilizza 107 esseri umani senza nome e volontari come ostaggi per fare propaganda xenofoba e razzista. Complici tutti quelli che lo permettono e si prendono gioco del dolore".

In tutto dalla nave sono scesi fin qui 40 migranti, di cui 27 minorenni. 13 persone sono state evacuate per motivi di salute fisica e psicologica. La procura di Agrigento intanto ha aperto un’inchiesta per sequestro di persona e ha inviato la polizia al Viminale.

Trenta: Salvini ha già tradito una volta, pronto a rifarlo

Tornando all’intervista della ministra Trenta, l’esponente pentastellata, dopo aver definito un passo avanti lo sbarco dei minori dalla Open Arms, chiude a un nuovo accordo di governo tra Salvini e Di Maio: "Con il leader della Lega mai più. Chi ha tradito una volta è pronto a rifarlo", ecco perché la ministra crede che quella del Carroccio sia "una porta che non vada riaperta".

Rotta l’alleanza, Trenta critica poi apertamente la politica dei porti chiusi del ministro dell’interno: "Non funziona, serve semmai più Europa". In ogni caso: "Qualsiasi governo arriverà dovrà puntare i piedi e al tempo stesso collaborare con l’Europa" anche per evitare "attriti tra le fasce più deboli della popolazione".

Sulla risoluzione della crisi la ministra dice di avere "assoluta fiducia nel presidente Mattarella e nel premier Conte". Trenta ha anche annunciato una pioggia di querele per gli attacchi subiti sui social.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO