Open Arms: migranti in Spagna con l’aereo. Governo iberico: nave poteva entrare a Malta ma ha scelto Italia


Il presidente di Open Arms Riccardo Gatti propone un trasferimento in Spagna in aereo dei 107 migranti rimasti sulla nave della Ong spagnola, al loro 18esimo giorno in mare, ostaggio del divieto del Viminale e in condizioni ormai critiche, sia dal punto di vista igienico-sanitario che psicologico. Ieri cinque migranti si sono tuffati in mare e sono stati poi recuperati dal personale di Open Arms.

"Per dare dignità ai naufraghi potrebbero trasferirli a Catania e da lì in aereo portarli a Madrid" dice oggi Gatti secondo cui: "Affittare un Boeing per 200 persone verrebbe 240 euro a passeggero. L'anno scorso, per la soluzione della vicenda Aquarius, si sono spesi oltre 250mila euro".

Appello Ue: sbarco subito

Intanto si muove anche la Commissione Ue che pur precisando di non avere "competenza sui porti di sbarco" rivolge "un appello agli Stati membri e alle Ong a collaborare per trovare una soluzione che funzioni e che permetta lo sbarco immediato delle persone a bordo" della Open Arms.

Spagna: perché non da noi?

Interviene anche il governo spagnolo secondo cui la Open Arms sarebbe potuta entrare a Malta: "La Spagna stava lavorando a questo, ma la nave non voleva farlo e ha insistito per andare in Italia" sostiene la vicepremier iberica Carmen Calvo per poi aggiungere: "Non capiamo perché non viene da noi, in Spagna... Gli abbiamo offerto ogni tipo di aiuto, cure mediche, cibo, carburante. Tutto il necessario per il viaggio. Non capiamo il rifiuto dell'Open Arms. Capiamo la situazione è critica per incertezza e disperazione, però una volta che hanno un porto sicuro ed i migranti sanno dove andare non c'è alcun problema".

Dopo 18 giorni in mare, e con quelle condizioni a bordo, riprendere la navigazione non è considerata un’opzione praticabile da Open Arms. "È una sceneggiata mediatica. Non possono venire ora a dirci di andare in Spagna. Non siamo un taxi" replica Gatti.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO