Renzi al Senato: "Il populismo ha fallito, ora evitare aumento dell'Iva"

Crisi di governo, dopo gli interventi di Conte e Salvini, in Senato ha preso la parola il senatore Matteo Renzi. L’ex presidente del Consiglio ha ribadito la sua disponibilità (senza farne parte direttamente) alla formazione di un governo che prosegua la legislatura. Di sicuro, dichiara l’ex sindaco di Firenze, il populismo una volta entrato nelle istituzioni ha dimostrato tutti i suoi limiti. "Sarebbe facile assistere allo spettacolo sorridendo ma la situazione impone un surplus di responsabilità. Lei oggi presidente del consiglio si dimette ed il governo che lei ha definito populista ha fallito. Tutta l'Ue - sottolinea Renzi - ci dice che l'esperimento populista funziona in campagna elettorale ma meno bene quando si tratta di governare".

Il senatore dem ribadisce che nonostante gli attacchi subiti in questi anni dal Movimento 5 Stelle, sia necessario un governo di emergenza e responsabilità per evitare che siano gli italiani a pagare le spese di questa crisi politica. "C'è da evitare l'aumento dell'Iva - insiste Renzi - e serve un governo non perché noi ci vogliamo tornare, ma perché l'aumento dell'Iva porta crisi dei consumi. Non è un colpo di Stato cambiare il governo, ma un colpo di sole aprire la crisi ora ora, questo è il Parlamento non il Papeete".

Dopo aver chiesto a Salvini di querelare Savoini se davvero lui e la Lega non c'entrino nulla con il cosiddetto Russiagate, Renzi ha chiesto un gesto di umanità nei confronti dei migranti a bordo della Open Arms. "Io rispetto la sua fede religiosa - che condiviso - anche se con accenti diversi e allora legga il Vangelo, ovviamente secondo Matteo, quando dice 'avevo freddo e mi avete accolto, avevo fame e mi avete dato da mangiare'. Se crede in quei valori faccia sbarcare quelle persone che sono ferme, ancora adesso, ostaggio di una politica vergognosa".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO