Giuseppe Conte si è dimesso: "Se c'è mancanza di coraggio, mi assumo io la responsabilità"

Aggiornamento ore 21.00 - Giuseppe Conte si è dimesso. La conferma è arrivata da una nota diffusa dal Quirinale:

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha ricevuto questa sera al Palazzo del Quirinale il Presidente del Consiglio dei Ministri Prof. Avv. Giuseppe Conte, il quale ha rassegnato le dimissioni del Governo da lui presieduto.
Il Presidente della Repubblica ha preso atto delle dimissioni e ha invitato il Governo a curare il disbrigo degli affari correnti.

Le consultazioni avranno inizio domani, mercoledì 21 agosto, alle ore 16.00. Il calendario sarà diffuso nelle prossime ore.

Aggiornamento ore 20.30 - Dopo aver ascoltato tutti gli interventi al Senato, il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte replicato in aula e confermato di voler salire immediatamente al Quirinale per rassegnare al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella le proprie dimissioni.

Nel farlo, però, Conte ha lanciato un ultimo affondo al leader della Lega Matteo Salvini, che pochi minuti prima aveva deciso a sorpresa di ritirare la mozione sfiducia nei confronti del premier:

Non possiamo, se amiamo le istituzioni e i cittadini, affidarci a espedienti, tatticismi, giravolte verbali che faccio fatica a comprendere. Io apprezzo la coerenza logica e la linearità d'azione. Se c'è mancanza di coraggio, non vi preoccupate, me ne assumo io la responsabilità io davanti al Paese. Vado al Quirinale e mi dimetto.

Giuseppe Conte stasera al Quirinale per dimettersi

Giuseppe Conte ha annunciato oggi pomeriggio durante il suo intervento in Senato di voler lasciare l'incarico di Presidente del Consiglio al termine della discussione di oggi a Palazzo Madama. La notizia era nell'aria e assolutamente in linea con la figura di Giuseppe Conte, che si era sempre detto pronto a fare un passo indietro nel momento in cui le condizioni per andare avanti fossero venute meno.

E così è stato. Conte, al contrario di Matteo Salvini uscito subito dall'aula dopo il proprio intervento, ha precisato di voler attendere la conclusione del dibattito odierno prima di recarsi, già in serata, al Quirinale per ufficializzare la propria decisione.

All'inizio di quest'esperienza, quando il Presidente della Repubblica mi conferì l'incarico, dichiarai che sarei stato l'avvocato del popolo, promettendo di difendere con il massimo impegno tutti i cittadini che da subito, pur non conoscendomi, mi hanno dato fiducia e per questo li ringrazio. Proprio in ragione di questo impegno devo oggi concludere.

Poi la conferma:

Ovviamente ascolterò con estrema attenzione tutti gli interventi che seguiranno, ma desidero preannunciare che intendo completare questo passaggio istituzionale nel modo più lineare e conseguente. Alla fine del dibattito parlamentare mi recherò dal Presidente della Repubblica per comunicargli ufficialmente l'interruzione di questa esperienza di Governo e rassegnare nelle sue mani le mie dimissioni da Presidente del Consiglio.

L'arrivo di Giuseppe Conte al Quirinale è atteso per la serata di oggi.

Giuseppe Conte

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO