La Lega ritira la mozione di sfiducia a Giuseppe Conte

Matteo Salvini

In una mossa a sorpresa, dopo il discorso in cui il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte ha annunciato l'intenzione di dimettersi, la Lega ha deciso di ritirare la mozione di sfiducia nei confronti del premier, e quindi del governogialloverde, che la settimana scorsa era stata calendarizzata proprio per la giornata di oggi, 20 agosto 2019.

La notizia è stata comunicata mentre la seduta al Senato era ancora in corso e sembra aver colto alla sprovvista anche alcuni senatori leghisti, che hanno appreso del ritiro mentre erano ai banchi. La decisione, però, sarebbe stata presa direttamente da Matteo Salvini per quella che si preannuncia come la nuova mossa strategica del leader leghista.

Salvini si è detto pronto ad andare avanti col Movimento 5 Stelle per completare il taglio dei 345 parlamentari e approvare la legge di bilancio entro la fine del 2019, ben consapevole delle annunciate dimissioni del Presidente del Consiglio. Se in un primo momento si era ipotizzato che Salvini volesse continuare col governo gialloverde senza però Giuseppe Conte a guidare l'esecutivo, la decisione improvvisa di ritirare la mozione di sfiducia potrebbe rappresentare un falso passo indietro.

In questo modo Salvini sembra rimettere tutto nelle mani di Giuseppe Conte, che ha già annunciato di volersi dimettere, e in quelle del Movimento 5 Stelle che ha già pubblicamente dichiarato chiusa l'esperienza con la Lega. Che si voglia, all'ultimo secondo, attribuire il crollo del governo proprio a Conte e al Movimento 5 Stelle? Saranno le prossime ore a dircelo.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO