Salvini: "Ministero Difesa fa passi indietro nel contrasto dell'immigrazione. Prove di inciucio M5S-PD"

Il leader leghista pubblica un fotomontaggio in cui accosta Elisabetta Trenta a Laura Boldrini.

Salvini contro Trenta su immigrazione

Il giorno dopo l'avvio ufficiale della crisi di governo e la traumatica rottura tra Lega e MoVimento 5 Stelle, il leader del carroccio Matteo Salvini attacca una delle ministre pentastellate che più ha criticato in questo periodo, ossia la titolare della Difesa Elisabetta Trenta.

Oggi, su Facebook, Salvini ha riportato una notizia:

"La Difesa cambia l’operazione Mare Sicuro.
Il ministero guidato da Elisabetta Trenta ha modificato unilateralmente i compiti affidati a coloro che intervengono nell'ambito delle operazioni di pattugliamento.
Le nuove indicazioni operative (formalizzate ieri, le precedenti erano del 9 agosto scorso) per gli assetti militari in azione nel Mediterraneo centrale denotano un chirurgico ma significativo arretramento rispetto a quanto concordato per il contrasto dell’immigrazione clandestina.
L'impostazione depotenzia pesantemente alcune forme di collaborazione tra gli assetti militari e gli apparati dello Stato, in primis l'Interno, finalizzate all'azione di contrasto e di repressione nei confronti dei trafficanti di esseri umani e dei loro complici"

Ha accompagnato la news con un fotomontaggio in cui accosta Elisabetta Trenta a Laura Boldrini, che, per la cronaca, non è del PD, ma di Liberi e Uguali, e ha commentato:

"Roba da matti. Non hanno perso tempo, i nuovi ordini della DIFESA sono stati formalizzati ieri. Prime prove tecniche di inciucio Pd-5 Stelle sulla pelle degli Italiani, riaprendo i porti e chiudendo un occhio sulle Ong???"

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO