Quota 100: ad agosto via 11 mila dipendenti statali, critiche dalla Cgil

quota 100 dati inps

Grazie a Quota 100, il nuovo meccanismo di pensione anticipata approvato dal governo Conte, saranno circa 11.000 i dipendenti pubblici che lasceranno la P.A. entro il mese di agosto, il primo mese utile per la nuova normativa. Secondo quanto riferisce l’Ansa, sono già circa 9.000 gli assegni liquidati dall’inizio del mese, ai quali se ne aggiungeranno entro fine mese altri 2.000.

Si tratta delle stime dell’Inps, che prevede da qui alla fine del 2019 un totale di 250.000 uscite, mentre per i prossimi anni le stime parlano di mezzo milione di dipendenti che ricorreranno a Quota 100.

Cgil: “Comuni svuotati da Quota 100”

Intanto, la l’Fp Cgil di Bergamo rilancia l’emergenza personale per gli enti locali, che sarebbe stata aggravata dall’approvazione di Quota 100. Soffermandosi sulle criticità relative agli enti locali della provincia bergamasca, il sindacato sottolinea chela situazione “si è aggravata ulteriormente dopo l’approvazione del cosiddetto decreto Quota 100 che, pur permettendo agli enti la sostituzione immediata dei dipendenti che vanno in pensione, sta svuotando molti Comuni, che oggi si ritrovano senza personale né struttura in grado di avviare le assunzioni necessarie a sostituirli”.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO