PD, Zingaretti conferma la disponibilità a trattare con M5S: "Si può iniziare a lavorare"

Il leader del Movimento 5 Stelle Luigi Di Maio, intervenendo al Quirinale subito dopo aver incontrato il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, ha presentato i 10 punti che M5S ritiene necessari per "continuare a cambiare il Paese come i cittadini ci hanno richiesto" e ha lasciato la porta aperta a chiunque voglia impegnarsi a realizzarli insieme.

I destinatari più papabili del discorso di Luigi Di Maio sono ovviamente i parlamentari del Partito Democratico, coi quali il Movimento 5 Stelle avrebbe la piena maggioranza insieme alla quasi totalità di quelli del gruppo Misto, sia alla Camera che al Senato, come emerso durante queste due giornate di consultazioni.

Il Partito Democratico aveva già aperto a una trattativa con M5S e dopo la presentazione dei 10 punti da parte di Luigi Di Maio questa volontà è stata confermata. Oggi l'Assemblea M5S ha dato ai capigruppo Francesco D'Uva e Stefano Patuanelli il mandato di avviare le trattative col PD e dal partito di Nicola Zingaretti sono arrivati altrettanti segnali di apertura.

Andrea Marcucci, capogruppo PD al Senato, si è detto convinto che ci siano le condizioni per "avviare un dialogo fattivo con il M5S", mentre lo stesso Zingaretti, via Facebook, ha confermato quella posizione:

Dalle proposte e dai principi da noi illustrati al Capo dello Stato e dalle parole e dai punti programmatici esposti da Di Maio, emerge un quadro su cui si può sicuramente iniziare a lavorare.

Dalle proposte e dai principi da noi illustrati al Capo dello Stato e dalle parole e dai punti programmatici esposti da Di Maio, emerge un quadro su cui si può sicuramente iniziare a lavorare

Posted by Nicola Zingaretti on Thursday, August 22, 2019

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO