Rdc, navigator campani annunciano lo sciopero della fame

Mentre a Roma sono tutti impegnati nella gestione della crisi di Governo, in Campania i vincitori del concorso per la posizione di navigator continuano la loro lotta per iniziare a lavorare. Il Presidente della Regione, Vincenzo De Luca, non ha infatti ancora firmato la convenzione per consentire ai vincitori del concorso di iniziare il loro lavoro come previsto dalla riforma che ha istituito il Reddito di Cittadinanza.

Disperati e preoccupati, alcuni dei vincitori del concorso hanno intenzione di iniziare uno sciopero della fame a partire da lunedì prossimo, annunciandolo in occasione della manifestazione di protesta che si terrà davanti alla sede della Regione Campania: "La scelta di utilizzare questa estrema modalità di espressione è dettata dall'atteggiamento del presidente della Regione Vincenzo De Luca che a oggi non sta dando seguito agli accordi già sottoscritti nelle conferenze unificate Stato-Regioni del 17 aprile 2019 e del 27 giugno 2019, rifiutandosi di firmare la convenzione bilaterale che stabilisce esclusivamente le modalità di intervento con cui i navigator dovrebbero operare, contraddicendo così fondamentali principi costituzionali: il diritto al lavoro e all'uguaglianza".

E infine: "con questa battaglia di civiltà e tutela del sistema costituzionale chiedono parità di trattamento con i vincitori delle altre regioni italiane e che venga rispettato il diritto al lavoro e al contratto. Si richiede inoltre l’intervento delle più alte cariche dello Stato, in primis, del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, come garante della Costituzione e rappresentate dell’unità nazionale".

Veramente incredibile l'atteggiamento di De Luca, che sta tenendo in ostaggio 471 persone che avevano già programmato un pezzo della loro vita almeno fino al 30 aprile 2021, quando è prevista la scadenza del contratto se non dovessero venire stabilizzati. Alcuni dei vincitori hanno anche lasciato altri lavori fuori regione dopo aver saputo di aver vinto il concorso e adesso sono bloccati in un limbo.

Il Governatore è sempre intenzionato a scavalcare il concorso che si è svolto per farne uno nuovo, con il quale assumerà 650 dipendenti a tempo indeterminato da destinare ai centri per l'impiego. Che fine faranno i 471 navigator della Campania?

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO