Berlusconi: "Coalizione PD-M5S porterebbe nuove tasse, sono preoccupato"

berlusconi

Silvio Berlusconi, leader carismatico di Forza Italia ed eurodeputato, all’attacco del nascente accordo tra Partito Democratico e Movimento 5 Stelle per un nuovo governo. "Sono molto preoccupato, come italiano, come leader politico e come imprenditore, per la piega assunta dalla crisi di governo", afferma l’ex presidente del Consiglio in una nota. Dopo che Matteo Salvini ha staccato la spina al governo gialloverde spingendo Giuseppe Conte alle dimissioni, non si tornerà quasi certamente alle urne.

"Ancora una volta - aggiunge Berlusconi - le diverse forze e le diverse correnti all'interno dei partiti mettono in atto spregiudicati tatticismi, preoccupate più del proprio destino che di quello degli italiani. Questo aumenterà la disaffezione alla politica".

Tramite il proprio profilo Facebook, l’eurodeputato Berlusconi sostiene che un governo PD-5 Stelle sarà inevitabilmente sbilanciato a sinistra e per i cittadini ci sarebbero gravissime conseguenze.

"Una coalizione PD-Cinque Stelle - insiste - troverebbe convergenze sulle idee della più vecchia, deteriore e fallimentare sinistra pauperista, statalista e assistenziale. Porterebbe agli italiani nuove tasse, compresa la patrimoniale, nuove leggi liberticide e la recessione".

Una catastrofe, potremmo riassumere il pensiero dell’ex premier, perché la formula cui stanno lavorando Zingaretti e Di Maio sarebbe molto simile a quella che ha visto governare per un anno e mezzo i pentastellati con Salvini.

"Sono preoccupato: vedo riaffacciarsi la spericolata ipotesi di riproporre la formula politica giallo-verde, che tanti danni ha prodotto all’Italia, e che era stata dichiarata fallita dalla stessa Lega solo pochi giorni fa".

Berlusconi: "Forza Italia è essenziale"

In questo panorama, ribadisce Berlusconi, l’ultimo baluardo delle “libertà” degli italiani rimane Forza Italia, che però negli ultimi anni ha perso costantemente consensi ed oggi ha un peso molto limitato nel centrodestra.

"In questo scenario grave e preoccupante è ancora più evidente che solo Forza Italia rappresenta, e lo fa con orgoglio e determinazione, le idee e le tradizioni politiche liberali, democratiche, garantiste e cristiane della Civiltà Occidentale, alternative alla sinistra e ben distinte dai sovranismi. Solo Forza Italia rappresenta la garanzia assoluta di un centro-destra che non mette in discussione l'Euro, che sa stare in Europa costruendo alleanze e non ponendo steccati, per tutelare con efficacia gli interessi italiani, che sa parlare il linguaggio delle imprese e del lavoro, che affronta i grandi temi della nostra epoca come l'immigrazione senza buonismi ma anche senza esibizioni muscolari, nel quadro di una collaborazione internazionale rafforzata e responsabile. In ogni caso, se si tornerà alle urne, ma anche se dovremo continuare a fare opposizione in Parlamento, il nostro compito sarà chiamare a raccolta l'altra Italia, che non si riconosce in questo teatrino, l'Italia del sì, l'Italia responsabile, seria, fattiva, perbene. Spiegheremo agli italiani che solo le ricette liberali, liberiste, garantiste di Forza Italia possono evitare mali peggiori al nostro Paese, possono rimettere in moto la crescita e l'occupazione e dare un avvenire ai nostri figli e ai nostri nipoti. Per questo - conclude - , noi di Forza Italia, siamo essenziali nel panorama politico italiano".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO