Pd-M5s. Vertici riuniti in vista di domani. Marcucci: riunione positiva, confronto per il bene dell’Italia


Lo stato maggiore del Movimento 5 Stelle si riunisce oggi per prepararsi alle consultazioni di domani al Colle. La trattativa per un nuovo governo con il Pd prosegue ma a rilento perché si è incagliata sul nome del premier. Il segretario dei democratici Nicola Zingaretti ha detto chiaro e tondo che non vuole un Conte bis, che invece è la prima scelta dei grillini. Zingaretti vuole discontinuità con il governo dimissionario e chiede perciò la testa del presidente del Consiglio.

Matteo Salvini, dopo aver innescato la crisi, continua invece a inviare messaggi concilianti a Luigi Di Maio, come del resto fanno autorevoli esponenti leghisti e membri del governo come Giorgetti e Centinaio. Il Pd ha esplicitamente chiesto al M5s di non tenere aperti due forni se è interessato davvero a un’intesa. Lo stesso Conte ha dichiarato che con Salvini, almeno per quanto gli riguarda, non c’è più possibilità di un accordo.

Anche Di Maio la pensa così? Alla riunione dei vertici 5 Stelle di oggi saranno presenti oltre al capo politico, il presidente della Camera Roberto Fico, Alessandro Di Battista, Paola Taverna e Davide Casaleggio. Forse ci sarà pure Beppe Grillo.

Anche Zingaretti oggi ha riunito i suoi. Il senatore renziano Andrea Marcucci uscendo da Largo del Nazareno assicura che non ci saranno veti: "Vogliamo parlare di contenuti". Cambio di rotta sul Conte bis? "La riunione è andata bene. Siamo pronti a confrontarci e a parlare di quello di cui ha bisogno l’Italia".

Domani sapremo se gli altri 4 giorni concessi dal Capo dello Stato alle forze politiche sono serviti a qualcosa.

governo pd 5 stelle di-maio-zingaretti.jpg

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO