Consultazioni, deputati LeU: "Appoggiamo il governo di svolta, non un governo purchessia per evitare il voto"

Federico Fornaro ha illustrato la linea auspicata da Liberi e Uguali.

Federico Fornaro e Rossella Muroni con Sergio Mattarella

Il secondo gruppo ricevuto oggi dal Presidente Sergio Mattarella in questa seconda giornata delle nuove consultazioni, è stato quello dei deputati di Liberi e Uguali, rappresentati da Federico Fornaro e Rossella Muroni. LeU ha sostanzialmente detto di essere pronto a sostenere ed eventualmente anche far parte di un governo di svolta, l'espressione coniata per questo nuovo eventuale esecutivo dal segretario del PD Nicola Zingaretti. E Federico Fornaro, nel suo discorso davanti ai giornalisti subito dopo l'incontro con il Capo dello Stato, ha più volte usato l'espressione "governo di svolta", dimostrando dunque la sua vicinanza alle posizioni del PD.

Ecco che cosa ha detto Federico Fornaro:

"Abbiamo espresso la nostra preoccupazione al Presidente per la situazione che coincide anche con una fase in prospettiva difficile per l'economia. Abbiamo confermato la nostra disponibilità a verificare le condizioni per dare vita a un nuovo governo di svolta. Non abbiamo posto alcun veto o pregiudiziale sui nomi, ma chiediamo discontinuità nell'impianto programmatico nel nuovo governo, auspicando che se ci sarà un nuovo Premier incaricato parta con il confronto programmatico che per noi ha priorità rispetto a quello sull'organigramma. Abbiamo ribadito la necessità di un governo di svolta nelle politiche economiche e sociali, con lotta alla precarietà, all'evasione, le mafie, una svolta nelle politiche sull'immigrazione. Serve una stagione di investimenti e rilancio del nostro servizio sanitario pubblico che ha bisogno di più medici e infermieri. E c'è il tema epocale della lotta ai cambiamenti climatici con un grande piano per il rilancio ecologico del nostro Paese. Il primo atto deve essere una legge di bilancio di svolta, che apra un confronto con l'UE per ottenere quella flessibilità che serve per mettere in atto un grande piano di investimento, soprattutto al Sud, che può essere una grande opportunità di crescita. Deve essere un governo di volta sul tema delle conquiste delle donne, sconfiggendo provvedimenti come quello di Pillon. Non siamo disponibili a un governo purchessia per evitare il voto anticipato"

Foto © Quirinale

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO