Silvio Berlusconi e il patto del parlamentare

Ieri sera, 15 gennaio 2013, a Sky, Sivio Berlusconi ha annunciato un nuovo contratto con gli italiani.

Intanto, nottetempo, ai suoi sostenitori è arrivato via mail il patto del parlamentare, che verrà sottoscritto, spiega il breve messaggio, da tutti i candidati del Popolo delle libertà. Ecco il suo contenuto.


    PATTO DEL PARLAMENTARE
    Nel candidarmi alle prossime elezioni, prometto solennemente di:

    1. Impegnarmi al servizio del Paese per non più di due legislature, a partire da questa.

    2. Votare il dimezzamento degli emolumenti dei parlamentari.

    3. Approvare la riforma della Costituzione con il dimezzamento del numero dei parlamentari.

    4. Votare una legge che azzeri il finanziamento pubblico ai partiti.

    5. Non tradire il mandato degli elettori, passando ad altro gruppo parlamentare.

    6. Impegnarmi alla totale trasparenza sulla mia attività e sui miei redditi.



Sei punti che toccano, in sostanza, le istanze degli anticasta. Il che, se ci pensiamo, è veramente paradossale.

C'è l'impegno a non candidarsi oltre i due mandati (ma quanti candidati del Pdl a questa tornata sono dei dinosauri della politica? Ah già, ovviamente non è retroattivo). C'è la riduzione dei compensi dei politici. C'è il dimezzamento del numero dei parlamentari.

C'è l'attacco al finanziamento pubblico ai partiti, l'impegno a non fare i voltagabbana e alla trasparenza.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO