Governo, terminato il vertice Conte-Pd-M5S: "Fatti passi in avanti"

È terminato il nuovo vertice tra la delegazione del Pd, quella del Movimento 5 Stelle e lo stesso Giuseppe Conte. L'incontro era stato programmato per questa mattina alle ore 9:30, ma poco prima dell'inizio era stato rinviato alle 12. Nell'attesa di incontrare le delegazioni dei due partiti Giuseppe Conte si è recato al Quirinale per un colloquio con il Capo dello Stato.

Il rinvio del vertice e il successivo colloquio tra Conte e Mattarella ha lasciato immaginare che il Premier incaricato volesse rimettere l'incarico nelle mani del Presidente della Repubblica. Questo, per il momento, non è avvenuto e lo stesso Conte si è successivamente seduto al tavolo delle trattative con i due partiti.

All'uscita Graziano Delrio ha parlato di "passi in avanti", mentre il capogruppo al Senato dei dem, Andrea Marcucci, è sembrato più cauto: "Sul fronte politico c'è bisogno di un chiarimento, ci aspettiamo che avvenga da qui a breve, ma non era sul tavolo". In questo incontro si è parlato del programma, ma oggettivamente adesso esiste un problema politico da affrontare, al quale ha dato vita Luigi Di Maio con il suo discorso di ieri dopo le consultazioni del suo partito con il Presidente Conte.

Francesco D'Uva del Movimento 5 Stelle non è entrato nel merito della polemica politica: "Si sta lavorando per andare avanti. I tempi? Il prima possibile".

Al di là di come andrà a finire, Conte dovrebbe sciogliere la riserva entro lunedì prossimo.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO