Renzi: "Chi vuole il bene dell'Italia accetti il compromesso"

Matteo Renzi

Dopo l'apertura di Beppe Grillo al governo M5S-PD, arrivata ieri sera con una diretta Facebook in cui il garante del MoVimento ha voluto anche bacchettare il capo politico Luigi Di Maio, è il senatore PD Matteo Renzi ad intervenire sulla possibile alleanza tra le due forze politiche, che dovrà avvenire con un obiettivo ben chiaro: far risalire il Pil dell'Italia.

Intervistato dal Sole 24 Ore, l'ex premier si dice convinto che sia necessario mettere da parte gli screzi e concentrarsi sul futuro del Paese:

L’Italia rischia grosso. La Brexit di Boris Johnson sarà un disastro sia per il Regno Unito sia per l’Europa. La frenata tedesca rallenterà la crescita anche nel nostro Nord Est. E in casa nostra il Pil oscilla tra lo zero e il negativo. È un passaggio delicato, è ora di finirla col teatrino dei bisticci: oggi si tira una linea di demarcazione.

Renzi punta il dito contro Matteo Salvini, che in questi giorni ha intensificato gli appelli e le condivisioni su Facebook chiedendo il ritorno al voto quanto prima:

Salvini punta alle elezioni per bieco interesse, ma il Parlamento non è il suo maggiordomo: ci sono delle regole e vanno rispettate. Si va a votare quando lo dice la Costituzione, non quando lo dice Instagram. Perché servire le istituzioni è una cosa seria, non è indossare la felpa della Polizia. Perché Salvini ha rotto all’improvviso? Cosa nasconde? Vuole forse nominare Savoini all’Eni? Se si vota a novembre, aumenta l’Iva: sarebbe la mazzata finale sui consumi delle famiglie.

Il senatore PD ha voluto invitare tutti alla responsabilità, rassicurando il mondo produttivo: Non avete nulla da temere da un governo che nasce per evitare l’aumento dell’Iva e che abbassa lo spread. Ma se qualcuno vi volesse far male, sappiate che non avrà i numeri in Parlamento".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO