Governo: terminato il vertice tra Conte e i capigruppo M5S e PD

giuseppe conte ius soli

AGGIORNAMENTO ORE 19:00 - Dopo l’incontro con i capigruppo, il presidente del Consiglio incaricato, Giuseppe Conte, sarebbe in riunione con due esponenti del Partito Democratico, gli ex ministri Dario Franceschini e Andrea Orlando, e con il capogruppo del M5S al Senato, Stefano Patuanelli. In separata sede, invece, Andrea Marcucci e Graziano Delrio (PD) hanno lavorato con Francesco D'Uva e Vincenzo Spadafora (M5S).

AGGIORNAMENTO ORE 18:35 - E' terminato l'incontro tra il premier incaricato Giuseppe Conte e i capigruppo di Movimento 5 Stelle e Partito Democratico. Al termine dell'incontro, Andrea Marcucci (PD) ha rilasciato le seguenti dichiarazioni ai giornalisti presenti:

"Abbiamo completato il lavoro sul programma, sono molto soddisfatto. Abbiamo inserito i punti presentati da parte dei partiti più piccoli per metterlo a disposizione del presidente incaricato. È stato fatto un ottimo lavoro - insiste - ricco di contenuti che permetterà al Paese di rilanciarsi".

AGGIORNAMENTO 16.00 - Giuseppe Conte ha fatto rientro a Palazzo Chigi e l'incontro è iniziato.

AGGIORNAMENTO 15.40 - La delegazione del Partito Democratico è arrivata a Palazzo Chigi, ma a mancare all'appello è il premier incaricato Giuseppe Conte, che si è allontanato in auto poco prima intorno alle 15.10. Sarà di ritorno, secondo fonti di Palazzo Chigi, per il vertice in programma.

Governo, nuovo vertice tra Conte e i capigruppo M5S e PD

Il premier incaricato Giuseppe Conte incontra nuovamente i capigruppo del Movimento 5 Stelle e del Partito Democratico per approfondire il programma di governo, o documento programmatico che dir si voglia, in attesa di capire come si esprimeranno gli utenti iscritti alla piattaforma Rousseau, che al momento hanno il potere di decidere se l'esecutivo M5S-PD diventerà o meno realtà.

L'incontro è iniziato a Palazzo Chigi alle 15.30 e proseguirà finché necessario, anche se alle 18 potrebbe chiudersi tutto in un nulla di fatto. La giornata odierna è piuttosto tranquilla, in pochi si stanno sbilanciando in annunci e dichiarazioni, e tutto sembra momentaneamente sospeso in attesa di conoscere l'esito della votazione, che per il Movimento 5 Stelle sarà vincolante.

Luigi Di Maio questa mattina ha preso parte alla riunione dello stato maggiore del M5S a Palazzo Chigi, ma all'uscita ha preferito non rilasciare dichiarazioni, limitandosi a precisare di aver votato sulla piattaforma Rousseau, come dichiarato anche da altre figure di rilievo di M5S, dal ministro Alfonso Bonafede ai due capigruppo di Camera e Senato.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO