Renzi: "L'accordo con M5S mi fa rosicare, ma serve all'Italia"

Il senatore PD Matteo Renzi, rimasto fuori dalle trattative col Movimento 5 Stelle, è intervenuto in diretta su La7 e, in queste ore di attesa per il risultato del voto sulla piattaforma Rousseau, non si è detto affatto entusiasta per la possibilità di un'alleanza tra PD e M5S, ma ha ribadito che questo è quello che al momento serve all'Italia.

A me costa un sacco fare l'accordo, mi fa rosicare, non dico 'che bello!', sarà lo stesso per il M5s. Non dimentico offese e insulti, ma se serve all'Italia si fa.



Renzi, infatti, è stato uno dei bersagli preferiti del Movimento 5 Stelle e dallo stesso Partito Democratico non si è mai risparmiato nei confronti dei pentastellati, soprattutto dopo l'alleanza con la Lega per l'esecutivo gialloverde. Questo, però, non significa che non si riuscirà a mettere da parte gli screzi personali per un obiettivo comune.

Noi stiamo parlando di un orizzonte di legislatura, il Parlamento deve eleggere il presidente della Repubblica nel gennaio del 2022, abbiamo di fronte a noi 4 anni. I punti di difficoltà del passato non si cancellano, io continuo a pensare del M5s quello che ho sempre pensato e loro pensano di me quello che hanno sempre pensato, per me è una medaglia. Tra avversari si fa un tratto di strada per salvare l'Italia.

Quanto all'esito della votazione su Rousseau, Renzi si dice ottimista. Anche perché, ce lo dicono i sondaggi tanto cari al leader leghista Matteo Salvini, in caso di voto sarà il centrodestra a trionfare a discapito di tutti gli altri:

Non credo che il M5s voglia suicidarsi e che ci siano dubbi: è un atto di responsabilità, se non si va a un governo si va a elezioni con l'aumento dell'Iva e la recessione, non solo un bagno di sangue per l'Italia ma anche per i grillini. Sono ottimista perchè facciano prevalere il buonsenso.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO