Zingaretti benedice il governo Conte bis: "Abbiamo fermato Salvini"

zingaretti governo conte bis

Nicola Zingaretti, segretario del Partito Democratico, benedice la nascita del governo Conte bis. Dopo che Matteo Salvini ha staccato la spina all’esecutivo gialloverde, i dem hanno sin da subito teso una mano (seppur con qualche distinguo iniziale) al Movimento 5 Stelle. Ieri sera è arrivato l’ok degli attivisti pentastellati tramite la piattaforma Rousseau, oggi - ultimato il programma - Giuseppe Conte è salito al Colle per sciogliere la riserva e annunciare la lista dei ministri.

"Bene questa svolta - il commento di Zingaretti su Facebook - , ora è il tempo di cambiare l’Italia. Questo Governo nasce nel Parlamento come il Governo precedente, abbiamo fermato Salvini e il solo annuncio di questa fase sta facendo tornare l’Italia protagonista in Europa. Il calo incredibile dello spread che si è già determinato significa soldi in più nelle tasche degli italiani".

Un esecutivo più “euro friendly” sta effettivamente facendo bene ai mercati e il Partito Democratico ne rivendica i meriti. Ai nuovi alleati del M5S, comunque, Zingaretti promette impegno e lealtà con l’obiettivo di rilanciare l’economia italiana.

"Noi siamo stati uniti e responsabili - continua il segretario del Partito Democratico - . Ora c’è un programma unico, di tutti, chiaro, di svolta e una squadra nuova. Il Governo è di forte cambiamento anche generazionale e deve partire e lavorare per il bene del paese, produrre fatti e risultati sui temi che abbiamo indicato dal taglio delle tasse, allo sviluppo fondato sulla green economy, gli investimenti e le infrastrutture, un piano per la casa, la ripresa degli investimenti nelle periferie, il lavoro, la scuola, l’università. Un Governo per essere vicino all’Italia che soffre e all’Italia che cresce. Dobbiamo rilanciare l’economia italiana in un periodo che rischia di essere difficile per lo sviluppo e la crescita in Europa. E dobbiamo farlo insieme, una nuova maggioranza non litigiosa ma plurale, unita per il bene dell'Italia".

La prima sfida del neonato governo giallorosso (domani alle ore 10:00 il giuramento davanti al Presidente della Repubblica) è rappresentata dalla legge di stabilità che dovrà disinnescare le clausole di salvaguardia e il conseguente aumento dell’Iva.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO