Conte 2, Giorgia Meloni non ci sta: "Lunedì in piazza contro il patto della poltrona, elezioni subito"


Come Matteo Salvini, Giorgia Meloni proprio non ci sta alla nascita del governo Pd-5S e si appella alla piazza. Se Salvini ha già fissato il suo bagno di folla contro il governo giallorosso a ottobre, la leader di Fratelli d’Italia ha tempi più celeri, considerando che: "Da un anno e mezzo la destra vince tutte le elezioni ma oggi ci ritroviamo il governo più a sinistra della storia repubblicana. E la chiamano democrazia! Il governo Conte bis è il perfetto prodotto di un’orrenda spartizione di poltrone e di una tragica, consapevole sottomissione ai diktat dell'Unione Europea e della Bce".

Secondo Meloni è tutta una questione di potere: "Il M5S si accontenta di placare la sua fame di poltrone aumentando i ministeri e mantenendo il dicastero del Lavoro per poter fare propaganda con provvedimenti inutili come il Reddito di cittadinanza, ma lascia tutto il vero potere nelle mani del Pd, un partito che gli italiani hanno ripetutamente e sonoramente bocciato in tutte le competizioni elettorali. A partire dall'economia fino ad arrivare all'immigrazione, questo governo farà l'esatto contrario di ciò che la maggioranza degli italiani chiede ma in compenso le consorterie di mezza Europa stanno già festeggiando".

Ecco perché FdI invita "tutti gli italiani che vogliono difendere la sovranità e la democrazia delle nostre Istituzioni a scendere in piazza insieme a noi. L’appuntamento è per lunedì 9 settembre alle ore 11: Fratelli d’Italia sarà in Piazza Montecitorio per protestare con tutti gli italiani liberi che vogliono dire no al patto delle poltrone e chiedere libere elezioni". Il governo Conte 2 giurerà domattina alle 10 nelle mani del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO