Trenta: "Sono stata fatta fuori, non meritavo tutto questo"

Elisabetta Trenta

"Sapevo che il Movimento non mi avrebbe lasciato al ministero". È l'ex ministra della Difesa Elisabetta Trenta a dirlo in una breve intervista concessa al Messaggero nel giorno del giuramento del nuovo esecutivo di Giuseppe Conte.

Trenta, tra i grandi esclusi insieme a Danilo Toninelli, è una delle vittime di quella discontinuità fortemente voluta dal Partito Democratico. Lei, pur avendo sempre lottato col Ministro dell'Interno Matteo Salvini, fino all'ultimo ha continuato a firmare tutti i divieti per le navi delle ong che puntualmente arrivavano dal Viminale. E forse anche per questo è stata lasciata a casa.

È proprio lei a tirare in ballo il leader della Lega:

Lo dico. Non sono contenta, non meritavo tutto questo. Sono stata una delle persone che ha lottato più di tutti contro Salvini. Non so se Luigi mi abbia difeso, queste cose vanno valutate a freddo e non a caldo. Adesso ho mille pensieri contrastanti. E tanta rabbia.

Nonostante questa esclusione di primo piano, a prendere il suo posto è Lorenzo Guerini, Elisabetta Trenta continuerà a supportare il Movimento 5 Stelle: "Io credo nel Movimento perché è fatto di idee e valori. Con Luigi Di Maio nessun problema".

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO