Conte bis, Famiglia Cristiana: un bene essersi liberati di Salvini, fine della propaganda dal Viminale

Famiglia Cristiana saluta la nascita del governo giallorosso (PD-M5S-LeU) e a Giuseppe Conte (II) riconosce il merito di essersi "liberato di Salvini, della Lega e della sua Bestia, che nella precedente formazione, attraverso la leva del ministro dell'Interno, levava e rosicchiava consensi ai Cinquestelle, forza politica di cui (il premier) è espressione" si legge sul settimanale cattolico che commenta la capacità di sintesi del presidente del Consiglio come "notevole, quasi andreottiana".

Salvini viene paragonato addirittura a Licurgo, re di Sparta, e a Joseph Goebbels, il potente ministro della propaganda della Germania nazista.

Secondo FC "Luciana Lamorgese prefetto riporterà il Viminale ai suoi compiti, che sono quelli di garantire ordine e sicurezza laddove ce n'è veramente bisogno, senza utilizzarlo come strumento di propaganda elettorale a colpi di tweet e post in vista delle prossime elezioni, e senza invelenire il Paese con l'odio verso migranti, rom e altri poveri disgraziati utili solo per gonfiare la pancia del Paese e a costituire da 'nemico' per alimentare la macchina del consenso (un grande classico di tutti gli aspiranti tiranni e dittatori o al servizio di dittatori, da Licurgo a Goebbels)".

In ogni caso i compiti che aspettano il nuovo governo non sono affatto semplici, sottolinea il giornale paolino: "Lavoro, ripresa economica, famiglia: il nuovo esecutivo è chiamato ad affrontare sfide difficilissime. Se ne rendono davvero conto il premier e i nuovi membri dell'esecutivo? La strada è tutta in salita".

Famiglia Cristiana riconosce che i partiti azionisti della nuova maggioranza "sono fragili e molto friabili, attraversati da tensioni di ogni tipo" ma si augura che per il bene del Paese il governo riesca a migliorare la situazione degli italiani, a cominciare da quella economica rilanciando l’assegno unico per le famiglie "che è condiviso da tutti i partiti dell'arco costituzionale, dalla lega al Pd, unica risposta al declino demografico che in Italia ha assunto proporzioni tragiche. Una delle vere emergenze del Paese".

Intanto Salvini ha annunciato che giorno 9 settembre sarà in piazza Montecitorio "contro il governo delle poltrone", nel giorno della fiducia alla Camera al Conte 2.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO