Prodi: "Il governo avrà finalmente rapporti seri con l'Europa e un peso maggiore"

L'ex Premier oggi è stato al Forum Ambrosetti a Cernobbio.

Romano Prodi su nuovo governo M5S-PD

Romano Prodi oggi ha preso parte al Forum European House-Ambrosetti a Cernobbio insieme all'ex ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan. A margine dell'evento, mentre beveva un caffè, è stato preso d'assalto dai giornalisti che, ovviamente, volevano la sua opinione sul nuovo governo giallorosso che si è appena formato, guidato da Giuseppe Conte e composto da ministri di MoVimento 5 Stelle, PD e Liberi e Uguali.

Si può dire che Prodi sia stato uno degli artefici della nascita di questo esecutivo, visto che, da "padre nobile" del PD, la sua voce è ancora molto ascoltata nel partito. Sebbene Matteo Renzi si sia fatto sentire, come sempre, in maniera più vivace e sia per questo considerato il vero deus ex machina di questa operazione, anche Prodi ha avuto voce in capitolo, sebbene lui pensasse a una maggioranza ancora più larga, che comprendesse Forza Italia, la stessa che, in Europa, ha sostenuto l'elezione della nuova Presidente Ursula Von der Leyen.

Quando gli è stato chiesto se fosse contento, Prodi ha provato a tagliare corto e a non parlare del governo, dicendo solo:

"Io sono contento, perché sono contento di natura"

E quando gli è stato chiesto con più precisione se è fosse contento per il nuovo governo, ha detto:

"Se il governo è parte della natura..."

Poi però è stato un po' più eloquente, vista l'insistenza dei giornalisti che chiedevano se questo governo è la fine della lotta all'Europa, e ha commentato:

"La risposta sull'Europa è l'unica che possa dare. La rottura è stata sull'Europa ed è nato un governo che, finalmente, avrà rapporti seri con l'Europa e in cui io spero avremo un peso migliore, più forte di quello che abbiamo avuto in passato"

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO