Gori: "Basta odio contro i migranti, ma sull'immigrazione la gente vuole sicurezza"

Non è ancora chiaro come il nuovo Governo affronterà il tema migranti, ma di sicuro c'è preoccupazione. C'è chi teme che questo Governo metta fine alla politica dei porti chiusi (di dubbia utilità per affrontare il fenomeno) e chi invece teme che non arrivi un deciso cambio di strategia.

Nel mezzo c'è Giorgio Gori che ieri ha pubblicato un tweet per invitare il suo partito ad aprire gli occhi: "C’è voglia di voltare pagina. Sull’immigrazione: basta odio contro i migranti. Ma attenzione: secondo Ipsos solo l’11% degli italiani (neanche metà del Pd) chiede posizioni meno rigide sull’immigrazione. Eviterei quindi di passare da “porti chiusi” ad “accogliamoli tutti”".

Il suo tweet non è stato ben accolto da molti elettori del centrosinistra, soprattutto perché la sua riflessione era figlia del risultato di un sondaggio. Governare tenendo conto unicamente dei sondaggi finisce con il deresponsabilizzare il mondo della politica, che invece dovrebbe elaborare soluzioni assumendosi la responsabilità di quello che sta facendo.

Per cercare di mettere un freno alle critiche, Gori ha pubblicato un secondo tweet: "Chiarisco: non ho detto “teniamo chiusi i porti”. Chi rischia la vita in mare va salvato. Ma l’umanità non basta. Quell’89% ci dice che servono anche legalità e sicurezza, che l’immigrazione va GE-STI-TA. Se lo capiamo bene, altrimenti regaliamo pure il Paese a Salvini".

Cosa intenda Gori con "GE-STI-TA" è tutto da vedere.


  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO