Produzione industriale ancora giù: -0,7% a luglio

produzione industriale istat

La produzione industriale a luglio 2019 fa segnare un calo dello 0,7% rispetto al mese precedente e rispetto allo stesso mese del 2018. È quanto emerge dai dati forniti dall’Istat, nel cui report riferisce anche che nella media del trimestre maggio-luglio la flessione è dello 0,3% rispetto al trimestre febbraio-aprile. L’indice destagionalizzato rispetto a giugno fa segnare un aumento solo nel settore dell’energia (+1,3%), mentre in calo ci sono i beni strumentali (-1,6%), più lievemente i beni di consumo (-0,3%) e i beni intermedi (-0,2%).

Su base annua, invece, gli indici corretti sulla base del calendario fanno registrare un aumento tendenziale importante per l’energia (+5,8%), mentre i beni di consumo ottengono un incremento più contenuto (+0,9%). Giù i beni strumentali, che fanno segnare un -3,0%, mentre i beni intermedi calano in maniera meno marcata (-2,0%).

Entrando maggiormente nello specifico, tra i settori che registrano variazioni tendenziali positive le altre industrie manifatturiere, la fornitura di energia elettrica, gas, vapore ed aria - in entrambi i casi +6,4% - coke e prodotti petroliferi raffinati (+5,1%). I cali più marcati si hanno invece nella fabbricazione di macchinari, attrezzature n.c.a. (-6,9%), nelle industrie tessili, abbigliamento, pelli e accessori (-6,1%), infine negli articoli in gomma, materie plastiche, minerali non metalliferi il cui calo è stato calcolato in -3,0%.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO