Autonomia, Ministro per il Sud Provenzano: proposte di Veneto e Lombardia spaccano l'Italia

no autonomia lombardia e veneto ministro per il sud provenzano

Il neo ministro per il Sud Peppe Provenzano, mette le carte in tavola sull’autonomia richiesta dalle regioni del Nord, in particolare Lombardia e Veneto. Intervenuto stamattina a Circo Massimo su Radio Capital Provenzano ha detto: "Noi abbiamo il dovere di realizzare un'autonomia giusta: il rischio delle proposte di Veneto e Lombardia è quello di spaccare il paese".

Secondo il ministro per il Mezzogiorno: "Noi dobbiamo capire se aggravare la situazione che esiste o se vogliamo invertirla gli sprechi vanno combattuti, ma ai costi e ai fabbisogni standard bisogna affiancare i livelli essenziali delle prestazioni. Non voglio ripartire da zero o cestinare il lavoro che è stato fatto ma è necessario integrare e modificare quelle proposte".

Provenzano replica così a Zaia e Fontana, governatori leghisti rispettivamente di Veneto e Lombardia secondo cui il nuovo governo non può bloccare l’autonomia. Il secondo ha minacciato che in quel caso la Lombardia procederà con una legge regionale sulla scuola.

Chi è il nuovo ministro per il Sud

Peppe Provenzano, 37 anni, zingarettiano, fa parte della direzione nazionale del PD. Responsabile dem delle politiche del lavoro, è originario della provincia di Caltanissetta. Dottore di ricerca alla Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa e vicepresidente dello Svimez, l’associazione che si occupa di sviluppo economico del Mezzogiorno, è stato consulente ministeriale e all’assessorato all’Economia della regione Sicilia prima di essere nominato ministro nel Conte bis.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO