Toti lancia la sfida a FI: "È come una foresta pietrificata"

Nei sogni di Giovanni Toti c'è lo sgambetto a Silvio Berlusconi, per far suo l'elettorato moderato. A condividere lo stesso sogno c'è anche Matteo Salvini che in ottica elettorale preferirebbe non allearsi con l'ingombrante Berlusconi che, seppur stagionato, gode sempre di una personalità da leader. Non è un caso che alla manifestazione davanti a Montecitorio promossa dalla Meloni ci fossero anche Salvini e soprattutto Toti, che viene considerato un potenziale alleato dai primi due.

Toti sta lavorando all'organizzazione del suo nuovo partito - Cambiamo! - e non ha poi molta fretta di gettarsi nella mischia, come lui stesso ha ammesso oggi alla Camera dei Deputati: "Parliamoci chiaro: se abbiamo più tempo davanti, non ci fa che felici. Non volevamo fare nessun blitz e guadagnare 15 seggi, visto che si prospettavano elezioni in autunno. L'avevamo detto all'amico Salvini che eravamo pronti votare anche a novembre, ma se ora abbiamo più tempo a disposizione per realizzare il nostro progetto politico, mica piange nessuno..."

E ancora: "Vogliamo costruire nel lungo periodo un centrodestra rinnovato rispetto alla formula e alle ricette tradizionali della Seconda Repubblica per portarlo nella Terza. E se i numeri non sono un'opinione, vogliamo occupare lo spazio politico che Fi ahimè non occupa più...".

Toti si candida con decisione a prendere il posto di Forza Italia nella scena politica italiana: "Vogliamo essere la gamba moderata di centrodestra, coerentemente con i nostri alleati nel percorso che stiamo facendo. Noi siamo leali con Lega e Fdi e trovo incomprensibile chi ci accusa di fare da lepre per la corsa di Salvini...".

E sul neonato Governo: "Non vedo cose positive in questo esecutivo giallorosso, ma l'unica cosa buona è che abbiamo chiaro il quadro politico: da una parte c'è il blocco di sinistra, dall'altra, c'è la destra e noi ci poniamo, lo ripeto, come gamba moderata, liberale e cattolica, del centrodestra, sempre leale nei confronti degli alleati. Siamo distanti e diversi, naturalmente da Forza Italia" che è ormai "una foresta pietrificata", un partito che "non occupa più uno spazio politico", passato "da 12 milioni di elettori a meno di 2 milioni...".

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO