"Devi augurarti che la strada sia lunga". Il nuovo libro di Fausto Bertinotti

Il pezzo che Jena - su La Stampa di oggi - dedica al nuovo libro di Fausto Bertinotti merita senz'altro di essere citato integralmente: Il nuovo libro di Bertinotti si intitola "Devi augurarti che la strada sia lunga. Tranquillo, Fausto, sarà lunghissima.

A questo punto già sapete tutto su titolo e autore. Ma di cosa scrive questa volta il subcomandante Fausto? Dopo la catastrofe del 14 aprile del 2008, che ha eliminato la sinistra dal Parlamento italiano, Bertinotti ha abbandonato dopo molti anni la politica attiva. In questa narrazione riemergono i momenti salienti di un percorso che da sempre è guidato dalla passione politica, non un’autobiografia ma il racconto di una vera e propria educazione sentimentale e intellettuale. Dopo l’infanzia a Milano, la guerra, i ricordi di vita familiare, le prime letture, un unico filo rosso unisce la carriera del sindacalista tra gli anni Sessanta e Ottanta a quella del leader spregiudicato e innovativo dell’ultimo quindicennio, sempre in bilico fra spinta ideale e concretezza sociale, radicalità e realismo.

Per Bertinotti, chi vuole modificare lo stato di cose esistenti deve sempre essere nell'attesa di ciò che cambia la scena senza essere stato prevedibile. Un’attesa che per essere autentica deve essere partecipata, attiva: anche in politica c’è il tempo della semina, ed è proprio per questo che, come scrive Kavafis, ‘devi augurarti che la strada sia lunga’".

Devi augurarti che la strada sia lunga di Fausto Bertinotti. Editore Ponte alle Grazie. 240 Pagine. 14 euro.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina:

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO