Pontida, Salvini alle Ong: "Godetevi i porti aperti che poi torno". Deputato leghista: "Mattarella mi fa schifo"


L’ex ministro dell’Interno Matteo Salvini da Pontida tuona contro le Organizzazioni non governative impegnate nel soccorso e salvataggio in mare dei migranti: "Ora che i porti sono aperti care Ong, godeteveli questi porti, perché noi al governo ci torniamo e torneremo a difendere i confini come si fa in un paese normale".

Rivolto all’assemblea dei giovani leghisti a Pontida, il Capitano rimasto senza timone ha ricordato un aneddoto: "Nel '92 arrivai qui in Y10, poi stufo di non dormire tornai alla macchina, ma non c'era più. Era diventata ostello di alcuni ragazzi che l'avevano presa come un punto dove stare per riflettere, per pensare all'Italia del futuro. Poi l'ho trovata all’indomani" secondo le parole riferite da Adnkronos.

Il senso del discorso di Salvini è che "a Pontida non si dorme, perché si riflette sul senso della vita, e se qualche ex ministro o del nuovo governo venisse qui, potrebbe riflettere per vedere se la terra è piatta, o se l'uomo è arrivato sulla luna".

A scaldare gli animi ci ha pensato poi il deputato del Carroccio Vito Comencini che ha attaccato duramente il Capo dello Stato Sergio Mattarella: "Questo Presidente della Repubblica, lo posso dire? Mi fa schifo".

Il parlamentare, nonché consigliere comunale del Carroccio a Verona, per ribadire il concetto ha aggiunto: "Mi fa schifo chi non tiene conto del voto del 34% degli italiani. Certo anche Pertini è andato a baciare la bara di Tito, quello che ha fatto le foibe".

A proposito di porti aperti, oggi la Ocean Viking è sbarcata a Lampedusa, il leader 5 Stelle e ministro degli Esteri Luigi Di Maio ha detto che la linea del governo è cambiata perché ora l’Europa è disposta ad accogliere i migranti. Non perché al Viminale non siede più Matteo Salvini.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO