Pontida, Borghezio: "Con le baionette a Palazzo Chigi. Conte traditore di merda”

Mario Borghezio nel 2010

Per ogni folle dichiarazione in arrivo da ambienti leghisti c'è un Matteo Salvini costretto ad intervenire per smorzare un po' i toni, come accaduto oggi con gli insulti al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella. Oppure sono gli stessi leghisti, travolti dalle polemiche, a dover correggere il tiro come accaduto con Luca Zaia dopo il suo appello a fare la rivoluzione.

All'evento di Pontida i toni sono altissimi e gli insulti vengono lanciati come coriandoli e tra i tanti leghisti convinti c'era anche l'ex deputato Mario Borghezio, recentemente condannato per gli insulti razzisti rivolti all'ex ministro Cecile Kyenge, che intervistato dal Fatto Quotidiano è arrivato ad invocare le baionette su Palazzo Chigi:

Se dipendesse da me andremmo con la baionetta a Palazzo Chigi e faremo sloggiare l'intruso. La Lega è un partito democratico, ma secondo me il vero traditore di merda è il Presidente del Consiglio.

E mentre un ex deputato della Repubblica Italiana accusa il premier in carica di essere "un traditore di merda", molti altri leghisti intervenuti all'evento di Pontida si sono detti pronti a marciare su Roma, la ben nota manifestazione armata organizzata il 22 ottobre 1922 dal Partito Nazionale Fascista guidato da Benito Mussolini, omaggiato in queste ore all'evento leghista tra ciondoli e tatuaggi.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO