Chi andrà con Renzi?

Come ormai noto, il divorzio tra Renzi e il Pd è diventato realtà. L'ex Premier cerca la sua strada lontano da un "partito di correnti", come l'ha definito lui, che non ha mai accettato che l'onda renziana travolgesse tutto e tutti. A seguire Renzi - almeno in questa prima fase, più avanti chissà - saranno "una trentina di parlamentari" come ha annunciato lo stesso Renzi a Repubblica; una 20ina alla Camera e una 10ina al Senato. Quanto basta per formare due gruppi nei due rami del parlamento.

I gruppi renziani saranno rappresentati anche nella squadra di Governo. Ad annunciarlo è stato Renzi e a confermarlo è stata la stessa Ministra per le politiche agricole, Teresa Bellanova: "Ho sempre detto in questi giorni che al momento opportuno avrei detto da che parte sto con la franchezza che mi caratterizza. Sto con Matteo Renzi"

La Bellanova ha assicurato che la scelta di Renzi "non mette in crisi il Governo ma lo rafforza". Si tratta, secondo la Ministra, di "un progetto politico ambizioso. Guarda al futuro del Paese e dell'Europa, nel tentativo di interpretare e catalizzare quello che nella società italiana nasce e si muove e non trova più interlocutori competenti, affascinanti e credibili tra le forze politiche. Per questo la parola scissione è fuori luogo e pericolosa per interpretare quello che sta avvenendo. Non è scissione ma sincera presa d'atto di una difficoltà di coesistenza tra anime diverse che in questi anni si è fatta sempre più evidente".

Anche la Ministra della Famiglia, Elena Bonetti, seguirà Renzi ed anche lei ha scelto Facebook per fare il suo annuncio: "Quella tracciata da Matteo Renzi è una strada di libertà e coraggio, che appartiene pienamente a me e alla mia storia personale. Ho iniziato il mio cammino in politica come scelta di servizio, pronta a mettermi in gioco e a contribuire, per quanto mi fosse possibile, a tracciare percorsi di bene. Ho parlato tante volte della necessità per tutti noi di dare vita a una politica capace di farsi generativa nel Paese, una politica che fosse buona, bella, vera. Questo chiede responsabilità e coraggio. Per questo ho risposto di sì al progetto che Matteo offre al Paese".

Tra i primi ad esporsi c'è stato Ettore Rosato, padre della sciagurata legge elettorale attualmente in vigore. Lui ha parlato questa mattina ad 'Omnibus' su La7: "non è stata una scelta facile per nessuno di noi a cominciare da Renzi. Io sono stato uno dei soci fondatori del Pd e non ho mai fatto politica 'per' il partito ma 'con' il partito. Intendo dire che il partito è uno strumento della politica, non il fine della politica. Ogni collega deciderà in autonomia, nelle prossime ore verranno formalizzati i gruppi, in maniera da essere chiari e non dare adito a discussioni che non hanno senso. Siamo un gruppo affiatato di amici, in sintonia tra di loro, che pensano si possa fare politica senza avere la necessità di perdere il 90% del tempo in discussioni. Vogliamo cambiare, dedicando il nostro tempo ai bisogni del Paese, dove c'è tanto da fare".

Anche Ivan Scalfarotto farà parte della nuova compagine renziana: "Ho firmato l'appello di Matteo Renzi per una nuova Casa. Innovativa, giovane, femminista"


Luigi Marattin, capogruppo in pectore alla Camera della nuova compagine, ha spiegato le sue ragioni sulle pagine de Il Foglio, confermando il suo addio al PD. Gli altri protagonisti di questo scisma dovrebbero essere Maria Elena Boschi, Anna Ascani, Michele Anzaldi, Luciano Nobili, Silvia Fregolent, Mauro Del Barba, Carmelo Miceli, Mattia Mor, Francesco Bonifazi, Davide Faraone e Lucia Annibali. E questi sono solo quelli considerati "sicuri". Alla truppa potrebbe unirsi - adesso o in futuro - anche Luca Lotti, Lorenzo Guerini, Alessia Morani e Simona Malpezzi.

Anche Roberto Giachetti - candidato renziano alle ultime primarie - dovrebbe seguirlo malcelando una certa incoerenza, visto che solo ieri mattina ha annunciato le dimissioni dalla Direzione Dem in quanto grande oppositore dell'ipotesi di un Governo con i 5 Stelle, che Renzi almeno per ora continuerà a sostenere.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO