Salvini: "Renzi mi fa pena, cosa non si fa per la poltrona. Italiani puniranno questi venduti"


Matteo contro Matteo. Salvini attacca Renzi dopo l’annuncio dell’ex premier di lasciare il Pd per mancanza di visione nel futuro: "Prima incassa posti e ministeri, poi fonda un nuovo partito per combattere Salvini. Che pena, cosa non si fa per salvare la poltrona...".

Il commento del leader del Caroccio, su Twitter, rimarca il fatto che Renzi dopo essersi speso per la nascita del nuovo governo in primissima persona, ora lascia il Pd per pesare di più negli equilibri parlamentari, per diventare ago della bilancia della nuova maggioranza giallorossa: "Lascio il Partito democratico ma non il governo".

Un’operazione che all’interno dello stesso Pd è stata definita nella migliore delle ipotesi una "scissione di Palazzo" (Carlo Calenda), scientificamente studiata, se non proprio un suicidio politico per l’ex segretario (Dario Franceschini).

Ecco che Salvini ha gioco facile nel dire: "Il tempo è galantuomo, gli italiani puniranno questi venduti". Le urne attendono e come Renzi sa bene non perdonano.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO