Coca Cola compra Lurisia per 88 milioni di euro

Coca-Cola HBC Italia, la società che opera nel nostro Paese per conto di Coca-Cola Hellenic Bottling Company S.A., ha sottoscritto un accordo preliminare per l'acquisizione al 100% dell'azienda italiana Lurisia, marchio storico di acque minerali e famosa in tutto il Mondo anche per le bibite realizzate con ingredienti provenienti dall'Italia, come il Chinotto, la Gazzosa, la Limonata e l'Aranciata.

Il marchio Lurisia, presente in 42 Paesi del Mondo con un giro di affari di 21 milioni di euro, è controllata congiuntamente dal fondo d’investimento privato IdeA Taste of Italy, dalla famiglia Invernizzi e da Eataly Distribuzione. Il valore dell'azienda è stato concordato in 88 milioni di euro, la cifra che Coca-Cola HBC Italia verserà al completamento dell'acquisizione, prevista entro la fine del 2019.

Come parte della operazione, Piero Bagnasco, attuale Presidente e Amministratore Delegato di Lurisia, e Alessandro Invernizzi, rappresentanti di due degli azionisti venditori, rimarranno nel Consiglio di Amministrazione di Acque Minerali al fine di assicurare continuità di business. L’acquisizione è operata con il supporto di The Coca‑Cola Company, in linea con simili operazioni precedenti.

Acque Minerali-Lurisia è stata fondata nel 1940 a Roccaforte Mondovì (Cuneo) e quello storico stabilimento diventerà il quinto di proprietà di Coca‑Cola HBC in Italia dopo quelli in Campania, Basilicata, Abruzzo e Veneto.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO