Migranti: altre 108 persone arrivate nella notte a Lampedusa, hotspot al collasso

Sbarco a Lampedusa

Altri 108 migranti sono arrivati a Lampedusa nella notte a bordo di due diverse carrette del mare: 92 persone erano su un barcone intercettato a poche miglia dall'isola da una motovedetta della Capitaneria di porto mentre altri 16 migranti, giunti lungo le coste di Lampedusa a bordo di un barchino, sono arrivati direttamente a riva.

Nell’hotspot dell’isola, ormai al collasso, ci sono quasi trecento persone contro una capienza massima di cento persone circa. Altri quarantuno migranti, iracheni e iraniani, sono stati invece intercettati nelle scorse ore a bordo di una barca a vela in Calabria, nella Locride. Due cittadini ucraini considerati gli scafisti sono stati arrestati.

Cambio porti di partenza, gli 007 spiegano perché

Intanto l’intelligence italiana lancia l’allarme sul non previsto cambio delle rotte dei migranti nel Mediterraneo. Si punta sempre soprattutto sull’Italia, verso Lampedusa, o verso Malta, ma c’è stato nelle ultime settimane un cambio dei porti di partenza con una riduzione delle partenze dalla Libia a favore dei porti tunisini, da cui salpano barche di migranti provenienti anche dalle zone sub-sahariane dell’Africa.

Questo perché si tratta della rotta più breve che permette di aggirare anche la Marina libica che negli ultimi giorni ha intercettato e riportato sulla terraferma circa 500 persone. Tra loro un uomo sudanese che è stato ucciso con un colpo di arma da fuoco dopo aver toccato terra perché si opponeva, insieme ad altri, al trasferimento in un centro di detenzione.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO