Conte apre alla tassa su merendine e biglietti aerei. Incentivi per la moneta elettronica

Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte è intervenuto oggi alla giornata di apertura di Atreju, la kermesse di tre giorni organizzata a Roma da Fratelli d'Italia, e, intervistato per l'occasione da Bruno Vespa, ha affrontato una serie di temi fondamentali per il futuro dell'Italia, a partire dall'impegno per scongiurare l'aumento dell'IVA e i fondi da trovare per la prossima manovra finanziaria.

Conte, a domanda diretta dell'intervistatore, si è detto aperto alla proposta di tassare le merendine e le bibite gasate e di far aumentare di 1 euro a biglietto i voli nazionali e di 1,5 euro quelli internazionali. Per ovvi motivi non è potuto entrare nel merito, ma si è limitato a dire "Mi pare praticabile".

Nulla è scolpito nella pietra e proprio in questi giorni si stanno raccogliendo idee e valutando proposte per definire le linee guida della nuova legge di bilancio, quindi anche questa prima apertura di Giuseppe Conte non è affatto una promessa.

Il premier ha anche aperto alla possibilità di contrastare l'evasione fiscale dando degli incentivi per chi utilizza la moneta elettronica:

Stiamo avendo ottimi risultati, nel 2019, dalla digitalizzazione dei pagamenti, cioè nel rendere più trasparente l’intero processo, incentivando chi utilizza le carte di credito.

''Il tempo delle scelte'', intervista a Giuseppe Conte

Posted by Atreju on Saturday, September 21, 2019

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO