Parigi: gilet gialli e black bloc in azione, la polizia ferma 100 persone

gilet gialli black block parigi

Parigi - I gilet gialli tornano a manifestare e la tensione sale alle stelle nella capitale francese. Scontri si segnalano sugli Champs-Elysées e a Place dʼItalie. Nel primo caso la polizia è stata costretta a ricorrere ai lacrimogeni per disperdere alcuni gruppi di manifestanti che cercavano di avvicinarsi a zone interdette. A Place d’Italie, invece, alcuni black bloc infiltratisi tra i manifestanti hanno eretto barricate e incendiato cassonetti. Non sono mancati gli scontri diretti tra manifestanti e gendarmi nelle vie del centro di Parigi. Il bilancio provvisorio è di 100 fermi.

Il caos che sta vivendo in queste ore la capitale della Francia è dovuto alla commistione tra le proteste contro Macron dei gilet gialli e le manifestazioni per il clima e contro la riforma delle pensioni. E non è tutto, perché in occasione della Giornata del Patrimonio, migliaia e migliaia di persone si sono presentate davanti a musei e altri monumenti della città visitabili gratuitamente.

Gilet gialli: ignorato l'appello di Macron

Insomma, lavoro straordinario per la polizia. Per garantire la sicurezza in una giornata così calda, è stato disposto il dispiegamento di 7.500 agenti di sicurezza, tra poliziotti e gendarmi, supportati da camionette e idranti. Ignorato l’appello di Emmanuel Macron, che aveva invitato i cortei a "manifestare ma in un'atmosfera di calma affinché tutto possa svolgersi con intelligenza e concordia". I primi scontri si sono consumati lungo avenue George V, ovvero la strada adiacente a quella che porta verso l’Arco di Trionfo. Da lì la situazione è degenerata anche in altri punti di Parigi.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO