La senatrice Silvia Vono passa dal M5S a Italia Viva di Renzi

silvia vono m5s italia viva

Nuovo “acquisto” (termine mutuato dal gergo calcistico) per Italia Viva: la senatrice Gelsomina Silvia Vono lascia il Movimento 5 Stelle per aderire al nuovo partito di Matteo Renzi. A rendere nota la decisione è la stessa parlamentare ex pentatallata con un comunicato ufficiale: "Ho preso una decisione importante, difficile e sofferta ma improcrastinabile che però mi dà finalmente la possibilità di ragionare in termini democratici". Insomma, a spingere la senatrice al cambio di casacca sarebbe stata la mancanza di “democrazia” all’interno del movimento tramite il quale è stata eletta a marzo 2018.

"Mi sono messa più volte in discussione in questi mesi di legislatura", ha aggiunto la Vono. La decisione pare ancora più sorprendente perché la stessa era stata tra le più ferventi sostenitrici dell’accordo con il PD per la formazione del governo Conte bis. "Ho messo in discussione tanti principi che forse qualcuno si illude ancora di avere come guida ma, appunto, è solo una fragile illusione - aggiunge attaccando il partito di Luigi Di Maio - Perché Matteo Renzi? Ha dimostrato coraggio, lungimiranza e determinazione. Se ha sbagliato qualcosa nel suo percorso precedente, ne ha fatto tesoro, sapendo farsi da parte, rispettando l'impegno preso con gli italiani".

Vono: "Renzi è coraggio e responsabilità"

Insomma, per la Vono quello di Renzi è il partito del futuro, caratterizzato da coraggio e responsabilità. A chi l’accusa sui social network di essersi sostanzialmente “venduta”, la senatrice replicato elencando i meriti di Renzi: "Ha continuato a lavorare con intelligenza e in piena libertà e onestà intellettuale, ha scelto di esporsi coraggiosamente, un'altra volta, per l'Italia. Con senso del dovere per il Paese e per il bene comune, onestà intellettuale per il rispetto verso i cittadini, con coraggio e responsabilità anche quando tutto il sistema ti consiglierebbe, proprio perché; sistema, di agire in modo diverso. Tutto questo - conclude - mi accomuna al nuovo gruppo parlamentare, di cui mi auguro di essere parte integrante, con la determinazione che è ancora possibile dare una svolta al nostro Paese".

La decisione della Vono ha ovviamente scatenato la base del Movimento 5 Stelle, che continua a chiedere la promozione del vincolo di mandato, per evi tare i cambi di casacca a legislatura in corso.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO