Ocean Viking, arrestati due scafisti. Incastrati dai video girati dai migranti

I due hanno provato a mimetizzarsi tra i migranti.

La Ocean Viking a messina

La Procura di Messina ha fermato due egiziani, uno di 42 anni e l'altro di 24, perché fortemente sospettati di essere due scafisti. Erano a bordo della Ocean Viking che è sbarcata martedì con 182 migranti. Proprio le altre persone che erano con loro sulla nave delle Ong SOS Méditerranée e Medici Senza Frontiere hanno raccontato che i due erano scafisti e non migranti come tutti gli altri.

Infatti, gli inquirenti hanno spiegato che i migranti hanno raccontato di aver pagato una somma di denaro per il viaggio nel proprio Paese di origine e di essere stati tenuti in un capannone in una località libica per qualche giorno prima di partire. Poi, sono stati portati su una spiaggia e fatti salire su un'imbarcazione di legno, ma mentre tutti erano minacciati da alcuni uomini armati, nessuno minacciava i due egiziani, che, tra l'altro, non facevano parte di nessuno dei gruppi di migranti che erano stati detenuti in Libia.

I racconti dei migranti, tutti convergenti tra loro, e i video che alcuni di loro hanno girato, incastrerebbero i due egiziani, che dunque sono ora fortemente indiziati di aver commesso atti "diretti a procurare illegalmente l'ingresso nel territorio dello Stato di cittadini extracomunitari dietro corresponsione di somme di denaro, con le aggravanti di aver commesso i fatti in relazione a più di cinque persone, sottoponendole a trattamento inumano e degradante". Ora sono stati portati nel carcere di Messina e il giudice per le indagini preliminari ha convalidato il fermo.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO