Impeachment Trump: si dimette Kurt Volker, inviato speciale Usa in Ucraina

Fu lui a mettere in contatto Zelensky con Rudy Giuliani, avvocato di Trump.

Nuovo capitolo dell'Ucrainagate: si è dimesso Kurt Volker, l'inviato speciale degli Stati Uniti in Ucraina, colui che mise il Presidente Volodymyr Zelenskyj in contatto con Rudy Giuliani, l'avvocato personale di Donald Trump. Le dimissioni sono arrivate subito dopo che un agente segreto ha rivelato la telefonata in cui il Presidente Usa ha chiesto a quello ucraino di indagare su Joe e Hunter Biden. La talpa della Casa Bianca ha anche fatto notare il tentativo fatto da Trump di insabbiare quella telefonata.

Ricordiamo che la telefonata del 25 luglio tra Zelensky e Trump è al centro dell'indagine formale di impeachment annunciata dalla speaker della Camera Nancy Pelosi. Entro il 4 ottobre il Segretario di Stato Mike Pompeo deve fornire al Congresso i documenti su quel contatto tra Trump e Zelensky nell'ambito dell'indagine di impeachment. Inoltre, tra il 2 e il 10 ottobre, saranno ascoltati cinque dirigenti del dipartimento di Stato, incluso Kurt Volker.

Intanto Rudy Giuliani ha detto che non testimonierà al Congresso senza consultarsi con Trump e ha anche sottolineato che il suo rapporto con il Tycoon dovrebbe essere tutelato come tutti i rapporti tra un legale e un suo assistito. Giuliani ha rinunciato a fare da speaker a un evento a pagamento in Armenia, sponsorizzato dal Cremilino e al quale dovrebbe partecipare anche il Presidente russo Vladimir Putin.

Dimissioni Kurt Volker

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO