Austria, Kurz vince le elezioni. Crollo dell'ultradestra

Il partito popolare austriaco di Sebastian Kurz ha vinto le elezioni legislative. Secondo le prime proiezioni il partito avrebbe toccato il 37,2% (crescendo del 5% in due anni), tornando quasi ai livelli degli anni 80. È invece crollato il partito di ultradestra FPÖ, alleato della Lega in Europa, travolto dall'Ibizagate; dopo appena due anni il Partito della Libertà Austriaco è infatti passato dal 26 al 16%.

Ci sarebbero ancora i numeri per ricomporre l'alleanza di Governo tra ÖVP e FPÖ, ma il segretario generale del partito di ultradestra, Harald Vilimsky, ha escluso questa ipotesi: “Il nostro partito necessita di una ripartenza. Di certo non posso suggerire di continuare sulla strada del governo, non alla luce di questo risultato”.

A questo punto Kurz avrà due possibili interlocutori: il Partito Socialdemocratico e i Verdi. I socialdemocratici hanno raggiunto il 22%, perdendo il 5% di consensi rispetto alle elezioni del 2017. I verdi, invece, hanno fatto segnare un exploit passando dal 3,8% al 14,3% a distanza di due anni.

Piccola crescita anche per i liberali di Neos, arrivati al 7,4% dopo il 5,3% delle elezioni scorse.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO