Di Maio e Conte aprono alla proposta di Enrico Letta: "Facciamo votare i 16enni"

voto ai 16 anni conte-di-maio.jpg

Il ministro degli Esteri e leader del M5S Luigi Di Maio apre con convinzione al voto ai 16enni, accogliendo la proposta lanciata dall’ex premier Enrico Letta che aveva invitato a far votare "il popolo di Greta". Di Maio su Facebook scrive: "Il voto ai sedicenni è una proposta che portiamo avanti da sempre e che sosteniamo con forza".

Per il capo politico dei 5 Stelle bisogna discuterne in parlamento: "Se a 16 anni un giovane può lavorare e pagare le tasse, dovrebbe avere anche il diritto di votare e scegliere chi decide della sua vita" è il ragionamento di Di Maio che prosegue: "In Italia, a seconda del momento, i giovani vengono definiti choosy, viziati, gretini. Per noi questi giovani vanno rispettati, ascoltati e messi al centro della nostra politica".

A Di Maio fa eco il presidente del Consiglio: "Abbassare la soglia di voto a 16 anni? Ci sta. A me va benissimo, in altri ordinamenti già lo fanno" ha detto Giuseppe Conte alla redazione di Skuola.net. "Negli orientamenti giuridici si fissa una soglia convenzionale i nostri ragazzi a 16 anni hanno tutta la maturità psicofisica per votare" continua Conte precisando che "non è iniziata ancora una riflessione di governo ma potremmo farla: anzi forse sarebbe più utile che la si facesse in sede parlamentare". Di Maio docet.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO