Beppe Sala: "Grillo ha fatto una rivoluzione straordinaria, c'è da imparare"

Gli elogi del sindaco di Milano al fondatore del MoVimento 5 Stelle.

Beppe Sala su PD e nuovo partito

Siamo passati da "l'onestà e la partecipazione di piazza non sono prerogative del MoVimento" a "Grillo ha fatto una rivoluzione straordinaria". Qualcuno ricorderà la polemica che ci fu tra Beppe Sala e Beppe Grillo in occasione della manifestazione antirazzista a Milano dello scorso marzo. In quell'occasione il fondatore del MoVimento 5 Stelle, che allora ancora governava con la Lega, criticò l'evento e il sindaco di Milano gli rispose con quella dichiarazione sull'onestà e la partecipazione di piazza.

Oggi, invece, nel corso di un evento promosso da Repubblica, Sala ha sorpreso tutti elogiando pubblicamente Beppe Grillo e dicendo:

"Si fa tanta ironia sul MoVimento 5 Stelle, ma Grillo ha fatto una rivoluzione straordinaria e qualcuno al posto che sbeffeggiarlo dovrebbe imparare"

E tra quei "qualcuno" potrebbe esserci proprio il PD, il partito a cui Sala è più vicino. Ricordiamo che il sindaco di Milano non è tesserato per alcun partito, ma è stato eletto con una coalizione guidata dai dem. Sul PD oggi ha detto:

"Non si sieda sul fatto che è tornato al governo perché c’è poco da stare tranquilli. Non so se fra 24 mesi vedremo ancora questi partiti, perché bisogna dare risposte a temi per cui c’è una sensibilità dei cittadini, come quello dell’ambiente. Chi saprà interpretare questo bisogno e mettersi in condizioni di aver una offerta attrattiva non è detto che saranno il PD o il MoVimento 5 Stelle"

A volere Sala come sindaco di Milano fu Matteo Renzi, che oggi si è staccato dal PD per fondare Italia Viva, con cui fa parte della coalizione di governo. E su questa mossa di Renzi, Sala ha commentato:

"Non mi stupisco degli attacchi di Renzi al governo. Bisogna capire dove sta il confine tra il segnalare la propria posizione e il minacciare un disimpegno. Il motivo per cui Renzi è uscito dal Pd è stato per segnalare un proprio modo di vedere la politica, però non rischiamo di mettere a repentaglio lo sforzo fatto perché questo governo deve andare avanti. In questo momento bisogna stare molto tranquilli e solidi e ripeto, la propria posizione va segnalata eccome"

A Sala è stato poi chiesto se, secondo lui, il Premier Giuseppe Conte mangerà il panettone e lui ha risposto che pensa che lo mangerà e mangerà anche la Colomba, lasciando intuire di credere che il governo Conte 2 andrà avanti anche nel 2020, come minimo.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO