M5s Roma: "Il sindaco della Capitale partecipi al Consiglio dei ministri"

Virginia Raggi sindaco di roma in cdm

A lanciare la proposta è lʼassessore al Personale di Roma Antonio De Santis: "Il sindaco della Capitale partecipi al Consiglio dei ministri". Non una partecipazione occasionale a seconda dell’agenda ma "in modo permanente" per Virginia Raggi. L’assessore spiega che sono state già elaborate "alcune iniziative mirate ad avviare subito l'iter".

La richiesta del Movimento 5 Stelle romano si inserisce nel quadro del dibattito sullo status della Capitale. Su Facebook De Santis scrive che è "necessario istituire un tavolo di altissime personalità, per disegnare uno statuto giuridico e normativo di Roma Capitale che risponda ai suoi effettivi bisogni. Siamo poi convinti che sia necessario attuare una vera semplificazione, così da sciogliere i grovigli burocratici e normativi che impediscono di far atterrare le risorse presenti sui servizi per i cittadini".

Tra le iniziative in campo e come "già annunciato dal sindaco Virginia Raggi, intendiamo convocare gli Stati Generali di Roma, invitando le imprese, le parti sociali, le associazioni e tutti gli attori della città raccogliendo anche contributi che nascano dal basso".

L’amministrazione capitolina nelle ultime settimane è stata alle prese con l’emergenza nella gestione dei rifiuti e le dimissioni, in polemica con il Campidoglio, del Consiglio di amministrazione di Ama, il sesto in tre anni. Intanto il nuovo piano per la raccolta differenziata nella città prosegue, con la distribuzione dei contenitori con tecnologia RFID (con microchip) sul territorio.

  • shares
  • Mail

I VIDEO DEL CANALE NEWS DI BLOGO